CAMPAGNA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI E LA PROMOZIONE DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

Riduzione, Riuso, Riciclo

Sono parte dello slogan della campagna che si completa con il facciamolo con amore. In realtà non l’abbiamo inventato noi, infatti sono le famose 3 R dei Rifiuti che la normativa europea e nazionale declina come le azioni prioritarie per garantire la sostenibilità del sistema.

Riduzione

Ricordiamoci che l’unico rifiuto virtuoso è quello che non si produce, perciò la prima regola, quella più importante è la Riduzione dei Rifiuti alla fonte.
Ma come fare a ridurre i Rifiuti?  Semplice, basta non comprarli!
La maggioranza dei rifiuti prodotti oggigiorno sono imballaggi. Riducendone l’acquisto automaticamente si riduce la produzione di rifiuti. Preferiamo dunque i prodotti non confezionati (frutta e verdura, carne e pesce) o venduti sfusi (the, caffè, pasta, riso, legumi, frutta secca e in guscio, ecc), alla spina (latte, vino, acqua minerale) o concentrati (detersivi) che sono privi di imballaggi inutili.
Non potendo scegliere preferiamo le confezioni famiglia rispetto alla monoporzioni, rinunciamo all’”usa e getta” soprattutto piatti e bicchieri di plastica, sostituendoli con quelli di ceramica e vetro oppure con quelli ecologici e compostabili con il rifiuto umido in mater-b (derivante dal mais) che si trovano in commercio e costano poco di più degli insostenibili piatti di plastica derivanti dal petrolio.
Pochi semplici gesti che producono tanta sostenibilità ambientale e gratificano la nostra voglia di essere sempre più ecologici.

Riuso

La seconda azione nella scala gerarchica dei Rifiuti è il Riuso. Antitetico all’”usa e getta” promuove la durata dei beni nel tempo. Può significare anche rigenerazione dei beni attraverso l’attribuzione di una nuova vita all’oggetto. Molto spesso chi dona nuova vita ai beni dismessi sono gli artisti che trasformano gli oggetti che altri scartano consacrandoli all’eternità.
Non è necessario essere artisti per Riusare i beni, basta attivarsi attraverso il baratto, il dono o la vendita degli oggetti che non usiamo o non ci piacciono più. Un altro modo per riusare gli oggetti è ripararli (es. elettrodomestici), ammodernarli (es. abiti) o riutilizzarli (es. imballaggi).

Riciclo

Ultima azione nella gerarchia dei rifiuti è il riciclo. Il Riciclo prevede la distruzione dei rifiuti allo scopo di recuperarne la materia prima da riutilizzare nei processi produttivi per produrre nuovi beni.
Plastica, legno, vetro, acciaio, alluminio sono materia non rifiuto. Effettuare la corretta Raccolta Differenziata degli imballaggi significa recuperare materia preziosa che non deve essere nuovamente estratta attraverso processi altamente invasivi che richiedono molta energia e producono inquinamenti e impatti ambientali di notevole entità.
Pensiamoci prima di buttare una lattina a quanto questo gesto possa impattare sull’ ambiente e sulla salute delle popolazioni.

Seguici su facebook.com\facciamoloconamore

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie.

Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo